Logopedia Estetica

Una novità in arrivo dal Brasile, da sempre mecca dell’estetica e patria di Ivo Pitanguy, uno dei chirurghi plastici più famosi del mondo. Riguarda una specie di ‘linguaggio estetico’, in grado di migliorare le rughe e ammorbidire i segni del viso già esistenti. Il metodo si chiama MZ Fono ed è stato ideato dalla terapista Magda Zorzella Franco: consiste nell’eseguire in modo corretto gesti scontati come la masticazione, la deglutizione, la respirazione e l’articolazione delle parole che implicano l’uso della lingua, delle labbra e delle guance. “E’ una sorta di logopedia estetica che ha lo scopo di distendere i segni sul viso allungando le fibre muscolari – dice Magda Zorzella Franco – Vuole addolcire le espressioni, salvaguardando la mimica facciale”. Per impararlo occorre seguire dei corsi di dieci sedute, che iniziano con una valutazione clinica miofunzionale dei movimenti più frequenti. Poi si passa alla fase di orientamento in cui la terapista insegna come poter controllare i propri muscoli facciali con esercizi da ripetere anche a casa che, al primo approccio, possono sembrare complicati. Tra i movimenti più importanti c’è quello della masticazione, che dovrebbe essere fatta lentamente e in modo bilaterale, così da tonificare i muscoli inferiori del viso. E’ importante anche prestare attenzione nell’esprimere e manifestare le proprie emozioni (felicità, stupore, tristezza), oppure quando si esegue uno sforzo fisico, perché i muscoli si possono contrarre in modo esagerato, come quando ci si allena in palestra.

+Copia link

0 risposte a “Logopedia Estetica”